news

Home News Giustizia
honduras-urgenti-prevenzione-e-riabilitazione-nelle-carceri
Giustizia
Honduras
Giu 2023

Honduras, urgenti prevenzione e riabilitazione nelle carceri

La settimana scorsa, il 20 giugno, il Penitenziario Nazionale Femminile di Adattamento Sociale (PNFAS) dell’Honduras, che si trova a 25 chilometri dalla capitale Tegucigalpa, è stato teatro di una violenta tragedia che ha causato la morte di 46 donne. Quanto è successo, di una violenza e gravità inaudita, ha sconvolto la società honduregna e ha evidenziato l’urgente necessità di migliorare le condizioni delle carceri del Paese.

Il penitenziario, noto anche come noto come Centro Femenino de Adaptación Social (Cefas), è il principale istituto penitenziario femminile del Paese e ospita al suo interno anche un’area di massima sicurezza in cui risiedono le leader delle due principali gang criminali del Paese. Un confronto tra gruppi rivali ha scatenato il violento conflitto, segnando un duro colpo per le autorità carcerarie e per la società honduregna in generale.
Da quanto emerge dalle indagini, un gruppo di detenute ospitate nel padiglione di massima sicurezza con la connivenza del personale penitenziario avrebbero assaltato il padiglione che ospita le detenute della gang rivale ammazzandole prima con coltelli e machete e terminando l’impresa appiccando il fuoco alla struttura.

Il sovraffollamento delle carceri honduregne è un problema cronico che ha portato a condizioni insalubri e pericolose per i detenuti. La capacità del Centro femminile è stata sovraccaricata, rendendo difficile garantire la sicurezza e il benessere delle detenute. Inoltre, la mancanza di personale qualificato e la corruzione hanno ulteriormente indebolito il sistema carcerario, permettendo la proliferazione di gruppi criminali e una violenza crescente dentro il carcere tra le detenute. Già qualche anno fa era successo un episodio simile.
La decisione del governo, in seguito alla recente vicenda, di mettere sotto controllo dell’esercito tutte le carceri del Paese di fatto è un palliativo e non certo la soluzione. È necessario rafforzare i programmi di riabilitazione, offrendo opportunità di istruzione e formazione ai detenuti, in modo che possano reintegrarsi con successo nella società una volta scontata la pena, sfuggendo alla spirale criminogena la cui unica alternativa è il “fine pena mai”. Questa tragedia è un campanello d’allarme per le autorità e per la società nel suo complesso. È tempo di agire con fermezza e impegno per trasformare il sistema penitenziario, garantendo che il sistema carcerario sia in grado di offrire condizioni di revisione critica positiva del percorso di vita personale dei e delle detenute, e opzioni concrete di reinserimento nella società.

Progettomondo da anni lavora sul tema della giustizia in America Latina e in Honduras, per promuovere il miglioramento delle condizioni di vita nelle carceri, la prevenzione della tortura e trattamenti inumani e degradanti, e per il potenziamento dei servizi educativi e terapeutici a favore dei detenuti minori di età e detenuti adulti. Attualmente stiamo portando avanti il progetto “Con Buena Razon”, cofinanziato dall’Unione Europea, che lavora proprio per la prevenzione della tortura e dei trattamenti disumani e degradanti a favore della popolazione carceraria del Paese. In seguito a questa tragedia il nostro impegno si conferma ancora più forte, sperando di ottenere in questo un sostegno e un appoggio dell’opinione pubblica nazionale e delle autorità e di non dovere invece scontrarci con un indurimento delle politiche di tolleranza zero e limitazione ulteriore dei diritti che la prova empirica dimostra essere meri palliativi che non risolvono un problema, ma semplicemente tendono a renderlo invisibile.

Fonte della foto: https://hch.tv/2023/06/20/horror-en-carcel-de-honduras-decenas-de-prisioneras-muertas-deja-reyerta-en-pnfas/

NOTIZIE CORRELATE

News
Honduras
Apr 2024

In Honduras per “prendersi cura del sangue della terra”

“Abbiamo subito persecuzioni, soprusi, intimidazioni da parte di latifondisti collusi con...
News
Haiti
Mar 2024

Haiti, simbolo della crisi geopolitica mondiale

Haiti è il Paese più povero dell’America Latina, il 60% della...
News
Italia
Mar 2024

Il 6 aprile la mobilitazione contro l’hate speech nello sport

In occasione della Giornata Internazionale dello Sport per lo sviluppo e...