news

un-anno-in-peru-parte-di-un-progetto-piu-grande
News
Italia
Giu 2023

Un anno in Perù, parte di un progetto più grande

Gaia Ingargiola ha appena concluso un anno di servizio civile in Perù. Con la testa piena di pensieri, tira le somme su un’esperienza nuova, a tratti instabile, a tratti entusiasmante, ma soprattutto arricchente per il proprio percorso di crescita professionale e umana.

“Questi mesi in Perù sono stati altalenanti. Ho passato i primi tempi a chiedermi se avessi fatto la scelta giusta e se davvero fossi in grado di accettare tutte le differenze che mi hanno accolta nel Paese. Oggi posso dire con certezza che sì, ho fatto la scelta più giusta che potessi fare.
Ho trovato un mondo totalmente diverso dal mio e l’ho studiato attraverso gli occhi di chi vuole integrarsi e sentirsi parte di un progetto più grande. Durante i mesi di lavoro ho imparato tanto, non solo professionalmente, ma soprattutto sul piano personale.
Ho imparato a mettermi in gioco ed avere più fiducia in me stessa; a comprendere meglio chi mi sta intorno e a sapermi adattare alle situazioni più dure, quelle che sono fuori dal mio controllo. Ma ogni “grazie” ricevuto, anche il più piccolo, mi ha fatto dimenticare dubbi e instabilità.
Ho imparato ad amare il Paese, così diverso e così instabile, ma con una grande voglia di rinnovamento. Ho accolto tutto ciò e l’ho usato nel mio lavoro e nella mia vita quotidiana, capendo, poco alla volta, come poter utilizzare le mie energie per fare, nel mio piccolo, un po’ di bene.
Grazie alle persone incontrate, ho capito l’importanza degli affetti che capitano per caso e che si portano dentro per tutta la vita. Adesso mi conosco un po’ di più e i miei limiti non sono più quelli di 9 mesi fa.

Con Progettomondo ho avuto l’opportunità di cambiare prospettiva e di affrontare i momenti più bui con delle persone sempre pronte a illuminarmi la strada. Non posso fare altro che ringraziare questa piccola grande famiglia che collega Perù e Italia; la mia compagna di servizio civile, Gaia anche lei, che ha accolto anche i miei difetti, e tutte le persone che mi hanno accompagnato in questa esperienza, anche se solo per un secondo.

Adesso, non mi resta che far tesoro di questi mesi, avere un po’ di nostalgia e lanciarmi nella prossima avventura. Grazie Perù, spero di vederti presto!

NOTIZIE CORRELATE

News
Honduras
Apr 2024

In Honduras per “prendersi cura del sangue della terra”

“Abbiamo subito persecuzioni, soprusi, intimidazioni da parte di latifondisti collusi con...
News
Haiti
Mar 2024

Haiti, simbolo della crisi geopolitica mondiale

Haiti è il Paese più povero dell’America Latina, il 60% della...
News
Italia
Mar 2024

Il 6 aprile la mobilitazione contro l’hate speech nello sport

In occasione della Giornata Internazionale dello Sport per lo sviluppo e...