news

Home News Global Education
cinela-e-tempo-di-educational
Global Education
Italia
Nov 2023

Cinelà, è tempo di Educational

Nelle scuole scaligere è tempo di CINELÀ Festival di Cinema Africano e Oltre grazie al format Educational, la sezione con i film in concorso che coinvolge docenti e migliaia di studenti e studentesse.
Con lo SPAZIO SCUOLE Cinelà vuole offrire un’occasione di approfondimento e di scambio sulle tematiche suscitate dal cinema delle Afriche e … (Oltre). Una proposta educativo/didattica, che Progettomondo, una delle realtà che organizzano il Festival, porta avanti ormai da anni con l’intento di fornire ai giovani gli strumenti necessari ad affrontare problematiche importanti per la comprensione del mondo attuale con un programma attento alle tematiche globali: ambiente e sostenibilità, interculturalità e cultura delle differenze, famiglia e amicizia, dialogo interreligioso, disuguaglianze sociali e valori comuni, pratiche di cittadinanza globale.

La proposta ha coinvolto più di 6.600 studenti e studentesse e oltre 700 insegnanti che vedranno, nelle loro scuole o nei cinema, una selezione che, per questo 2023, si concentra sull’area maghrebina (Algeria, Marocco, Tunisia) passando per un territorio francese d’oltremare come La Réunion, per approdare in Francia. I film di questa 42esima edizione toccano come sempre un’infinità di temi e realtà, che partono da reminiscenze storiche per arrivare all’attualità, da aspetti prettamente sociali e collettivi a storie di sogni più intimi e personali.

I cinque lungometraggi in concorso sono stati giudicati da 2 giurie: la Giuria degli studenti e studentesse che ha assegnato il Premio Educational al film algerino Houria, della regista Mounia Meddour, e la Giuria dei detenuti della Casa circondariale di Montorio che ha scelto do affidare il Premio Cinema Aldilà del Muro al film  Sì Chef – La Brigade di Luis Julien Petit che si è meritato anche il voto del Pubblico delle scuole, incassando pure il Premio New Generation.

Quest’anno, la Giuria studentesca è espressione del Liceo Maffei di Verona. Le studentesse e studenti del Maffei hanno partecipato insieme alla Giuria dei detenuti a un percorso formativo di lettura cinematografica propedeutica ai criteri di valutazione dei film e un aggiuntivo incontro finale di confronto con la collaborazione dei volontari de La Fraternità che operano in carcere da molti anni. Un percorso realizzato nella biblioteca del carcere dove le due giurie si sono incontrate per un confronto interculturale e intergenerazionale molto intenso e importante per entrambe.

Per studenti, studentesse e detenuti l’analisi condivisa dei film in concorso quest’anno si è arricchita di un nuovo approccio che il Festival ha voluto sottolineare: l’approccio del Narrative Change. Un approccio che spinge a nuova narrazione che parte da valori ed esperienze umane comuni e che ritroviamo anno dopo anno all’interno delle storie che i registi ci raccontano attraverso i loro film.

È tornato anche quest’anno lo SpazioScuoleKids una selezione internazionale di cortometraggi d’animazione destinata alla Scuola dell’Infanzia e al primo anno della scuola primaria, per avvicinare questo speciale pubblico al gusto della bellezza delle immagini cinematografiche d’autore.

L’EDUCATIONAL Spazio Scuole non finisce con le proiezioni in città, ma prosegue in un TOUR che coinvolge 25 territori tra Verona e provincia fino al 13 dicembre. Il programma di film che girerà per la provincia veronese, comprende proiezioni pensate per diverse fasce di età di scuole di ogni ordine e grado, e coinvolge gli istituti comprensivi del territorio, i/le loro docenti, la rete Tante Tinte e i Comuni di riferimento.

Ogni proiezione è accompagnata da animatori e animatrici che, in 40 anni di attività del Festival, hanno maturato competenze di critica e analisi filmica.

Per la 43esima edizione di Cinelà bisognerà invece attenderemarzo con la sezione dedicata alle migrazioni, VIAGGIATORI&MIGRANTI, in occasione della settimana contro il razzismo, per poi proseguire con i cortometraggi in estate.

NOTIZIE CORRELATE

News
Italia
Giu 2024

La sfida tra giovani per scuole più sostenibili

Una sfida all’ultima idea per rendere la propria scuola un luogo...
News
Italia
Mag 2024

Odiare non è … un’arte

“Odiare non è uno sport“, e nemmeno un’arte. Lo chiarisce bene...
News
Honduras
Mag 2024

Honduras, la questione di genere per un cambiamento reale

“Mi dedicavo alla raccolta di plastica. Camminavo ore sotto al sole,...